Luglio 2018…da Roma
Grazie sig.ra Maria Rosaria. Ci congediamo da San Cipriano Picentino con dispiacere: ricorderemo sempre le piacevoli conversazioni, l’ospitalità gentile, l’ariosa luce della casa, il giallo e l’arancio degli agrumi, le nocciole e gli ulivi che hanno fatto da sfondo a tutti i nostri spostamenti, con la costante sensazione di essere a casa.

Carla, Maurizio e Massimo